Skip to content

DRONES AND ROBOTS: AN ALTERNATIVE TO QUARANTINED PEOPLE. THE CONTRIBUTION THEY MADE IN CHINA TO DEFEAT THE CORONAVIRUS

In questi giorni mi sono chiesto una cosa: Come mai le stesse tecnologie usate in CINA non vengono applicate anche da noi ?

Robot disinfettanti, caschi intelligenti, droni dotati di telecamera termica e software di riconoscimento facciale avanzato sono tutti impiegati nella lotta contro Covid-19 nel cuore dell’epidemia in Cina.

La tecnologia sanitaria viene utilizzata anche per identificare i sintomi del coronavirus, trovare nuovi trattamenti e monitorare la diffusione della malattia.

Robot in soccorso

Diverse aziende cinesi hanno sviluppato tecnologie automatizzate per la somministrazione senza contatto, la disinfezione a spruzzo e l’esecuzione di funzioni diagnostiche di base, al fine di ridurre al minimo il rischio di infezioni incrociate: robot, droni per la conduzione di immagini termiche e per il trasporto di campioni mediti

Big data per controllare la pandemia

Oltre ai robot e ai droni, la Cina ha anche mobilitato il suo sofisticato sistema di sorveglianza per tenere sotto controllo gli individui infetti e far rispettare le quarantene.

Le telecamere di riconoscimento facciale sono comuni in tutta la Cina e ora le aziende stanno aggiornando la loro tecnologia per scansionare le folle alla ricerca di febbre e identificare gli individui che non indossano maschere.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on xing
Share on google
Share on email

HAVE A PROJECT?​